Post

Visualizzazione dei post da luglio, 2024
NEWS
.

Early Daze: la recensione di Rolling Stone e rassegna stampa internazionale

Immagine
clicca per acquistare Prima di Micah Nelson, prima di Nils Lofgren e prima di Frank "Poncho" Sampedro, c'era Danny Whitten. Il chitarrista originale dei Crazy Horse è morto più di 50 anni fa, ma il segno che ha lasciato su Neil Young e sulla band persiste ancora oggi. Basta guardare uno spezzone del recente tour, ora sospeso, in cui Nelson canta "Cinnamon Girl". In quelle armonie - al tempo stesso dolci e roche, che forniscono sostegno senza mai mettere in ombra, potenti e piene di potenziale - riecheggia Whitten. Lui è lo spirito dei Crazy Horse, che non è mai scomparso. "Ogni musicista ha una persona sul pianeta con cui può suonare meglio che con chiunque altro", ha detto una volta Young. "Una sola. La mia era Danny Whitten". Whitten morì per un'overdose di alcol e valium nel novembre 1972. Si tratta di un evento così lontano nel tempo che si verificò appena un anno dopo Jim Morrison e, incredibilmente, prima di Nick Drake e Gram Parson

Neil Young & Crazy Horse: Early Daze (Reprise Records, 2024)

Immagine
clicca per acquistare Dance Dance Dance Come On Baby Let’s Go Downtown  Winterlong Everybody’s Alone  Wonderin’  Cinnamon Girl Look At All The Things Helpless  Birds Down By The River Come tanti altri dischi degli Archives, anche Early Daze è una macchina del tempo in grado di riportarci indietro, questa volta nel 1969, anno in cui si formarono i Crazy Horse dopo che Neil Young fece suoi i The Rockets, la band che vedeva Danny Whitten, Ralph Molina, Billy Talbot, George e Leon Whitsell, e che aveva da poco pubblicato un primo album, omonimo. Come sappiamo, Molina, Talbot e Whitten rimasero con Young, ma Whitten avrebbe presto avuto un fatale tracollo nella tossicodipendenza, per poi morire tre anni dopo. Basta ascoltare Early Daze una sola volta per riconoscergli un pregio innegabile: quello di essere piacevole e compatto quanto un album. Però non lo è, trattandosi di un collage che spanna tra due momenti di registrazione ben distinti. Gli Horse infatti si riunirono una prima volta ne