Featured Posts

Neil Young - Songs For Judy

Archives Performance Series #07. Il nuovo live inedito è tratto dai set acustici del tour 1976 e include 22 canzoni eseguite dal solo Neil alla chitarra e al pianoforte.

David Crosby - Here If You Listen

Quarto album in appena cinque anni, il nuovo sofisticato lavoro del membro più anziano di CSN&Y, accompagnato da numerosi ospiti, è un'altra prova della sua ritrovata creatività.

Neil Young Archives

Il sito web ufficiale dove potete rivivere l'intera carriera di Neil Young: canzoni, album, film, inediti, foto, manoscritti, memorabilia, video, radio clips e tanto altro.

Neil Young - Roxy: Tonight's The Night Live

Il nuovo live d'archivio è la testimonianza del celeberrimo tour del 1973 con i Santa Monica Flyers, una selezione dai concerti inaugurali del Roxy Club di Los Angeles.

Neil Young + Promise Of The Real - Paradox

L'ultimo esperimento è un "pastiche" cinematografico surreal-western a base ecologista, più relativo soundtrack che mischia brani live, jam, cover e strumentali.

lunedì 10 aprile 2017

Time Fades Away in CD: una storia travagliata (a lieto fine)



Time Fades Away, l'ultimo album del catalogo di Neil Young rimasto inedito in veste ufficiale su cd, vedrà finalmente la luce in versione rimasterizzata il 18 agosto 2017 insieme all'intero box set Official Release Series 5-8 (che include anche Zuma, Tonight's The Night e On The Beach). Nella stessa data sarà pubblicato anche il terzo box set ORS 8.5-12 (che include gli album fino al 1979, per la precisione fino a Live Rust).
Ci è parsa l'occasione giusta per riepilogare la travagliata attesa del cd di Time Fades Away, considerato il Santo Graal del catalogo younghiano, che ha inizio a metà degli anni 90, oltre 20 anni fa, e che oggi ha finalmente il suo lieto fine.

1995. E' l'anno in cui, nel catalogo cd degli album di Neil Young, mancano all'appello 6 dischi, denominati tra i fan The Missing 6: Journey Through The Past (soundtrack), Time Fades Away, On The Beach, American Stars'n'Bars, Hawks & Doves, Reactor. Lo staff di Young prepara la pubblicazione di questi 6 mancanti in una rispettabile versione HDCD, ovvero la maggior qualità possibile per un cd. Young ne resta insoddisfatto e dopo le stampe di test blocca la pubblicazione dei cd. Ogni tanto negli anni a seguire arrivano voci su una possibile pubblicazione dei Missing 6, ma i cd non escono.


Primi 2000. Sul mercato arriva il formato dvd e Young lo ritiene finalmente di una qualità audio dignitosa. Dice in un'intervista a SFX del periodo: "Le case discografiche hanno un enorme problema ora. La qualità standard del dvd è indubbiamente migliore di quella del cd [...]. Quindi la vera risposta alla domanda [sul perché i Missing 6 non sono mai usciti] è che non li ho mai potuti accettare su cd perché su cd suonano male. Io adoro i master originali analogici e non voglio che la gente abbia una copia di cattiva qualità su cd da ascoltare da oggi in poi. Preferisco aspettare che le cose cambino in modo da avere un formato che rispetti quello originale."
Insomma, la stessa, travagliata storia degli Archivi.

2003. Grazie alla possibilità di avere la versione dvd-audio, anche i tanto attesi cd vengono pubblicati... ma solo in parte. Dei 6 originali vedono la luce 4 album (su entrambi i formati): restano esclusi Journey Through The Past e Time Fades Away. Se per il primo i motivi possono anche risultare comprensibili (essendo un soundtrack con poco materiale originale e ancor meno materiale interessante), per Time Fades Away resta un enorme punto interrogativo. "Penso sia l'album peggiore che io abbia mai fatto", dice Neil nelle pagine di Shakey (la biografia di McDonough). "Ma come testimonianza del periodo che stavo vivendo è un grande disco."
Nel frattempo tra i fan nasce una petizione web per la pubblicazione di Time Fades Away: il traguardo posto inizialmente sono 5.000 firme, che vengono raggiunte velocemente. Fino a poco tempo fa, quando ancora la petizione era raggiungibile su internet, si sfioravano le 20.000 firme.


2003-2010. Le copie di test di Time Fades Away in HDCD del 1995 emergono in rete, con tanto di artwork, e vengono acquistate su eBay a cifre ragguardevoli dai collezionisti. Di fatto è possibile avere l'album in HDCD scaricandolo da varie fonti in rete.
Intanto, nel 2009, quando Young parla di Archives vol.2 come se fosse lì lì per uscire dopo che il vol.1 ha finalmente aperto la strada (siamo nel 2017 e, sì, lo stiamo ancora aspettando), dice che il vol.2 includerà Time Fades Away II, ovvero una versione alternativa dell'album registrata nella seconda parte del tour ("una cosa completamente diversa, con canzoni completamente diverse").
Nel 2010, la pregevole rivista Uncut fa una classifica dei 50 maggiori "dischi perduti" della storia e piazza Time Fades Away in prima posizione.


2016. Time Fades Away viene ripubblicato... in vinile. Grazie alle ristampe rimasterizzate della serie Archives (Official Release Series) l'album è finalmente acquistabile in un formato ufficiale... almeno da chi possiede un giradischi. Esce sia singolarmente, sia come parte del box set ORS 5-8 (che contiene gli album 1973-75). 
Cresce la speranza nella versione cd, visto che anche il box ORS 1-4 (1969-72) era uscito in cd oltre che in vinile.

Lieto fine. Dopo circa un anno, nell'agosto 2017, il Santo Graal younghiano è disponibile in cd, grazie alla pubblicazione della Official Release Series 5-8 anche in cd.

Postilla. Ad oggi l'unica uscita discografica originale che non risulta essere ristampata in cd è Journey Through The Past, ma è lecito supporre che non uscirà mai. Gli unici estratti davvero interessanti ("Soldier", inedita altrove, e una lunga versione di prova di "Words" tratta dalle sessions di Harvest) sono stati inseriti in Archives vol.1.
Un'altra parte di materiale che resta inedita è il contributo di Young alla colonna sonora di Where The Buffalo Roam (film del 1980 con Bill Murray), costituita di brevi strumentali e un'interpretazione (pur molto bella) di "Home On The Range".


MPB, Rockinfreeworld
Fonti:
hyperrust.org
thrasherswheat.org
uncut.co.uk