Featured Posts

Neil Young & Stray Gators - Tuscaloosa 1973

Archives Performance Series #04. Il nuovo live inedito è tratto dal tour 1973 con la formazione originale di Harvest. 11 canzoni acustiche ed elettriche, solari e oscure, a cavallo tra il successo e il dolore.

David Crosby - Here If You Listen

Quarto album in appena cinque anni, il nuovo sofisticato lavoro del membro più anziano di CSN&Y, accompagnato da numerosi ospiti, è un'altra prova della sua ritrovata creatività.

Neil Young Archives

Il sito web ufficiale dove potete rivivere l'intera carriera di Neil Young: canzoni, album, film, inediti, foto, manoscritti, memorabilia, video, radio clips e tanto altro.

Neil Young - Roxy: Tonight's The Night Live

Il nuovo live d'archivio è la testimonianza del celeberrimo tour del 1973 con i Santa Monica Flyers, una selezione dai concerti inaugurali del Roxy Club di Los Angeles.

Neil Young + Promise Of The Real - Paradox

L'ultimo esperimento è un "pastiche" cinematografico surreal-western a base ecologista, più relativo soundtrack che mischia brani live, jam, cover e strumentali.

mercoledì 29 luglio 2015

Graham Nash si gode il suo momento da solo (intervista)


Terminato un tour di Crosby, Stills & Nash in maggio e con un nuovo tour il prossimo autunno già pianificato, Graham Nash poteva prendersi una vacanza quest'estate. Invece si è imbarcato in un tour solista – accompagnato solo da Shane Fontayne, chitarrista della band di CSN – che proseguirà fino al 23 agosto.
"Sono un musicista", dice Nash, spiegandoci in una intervista telefonica a fine maggio perché ha voluto tornare in tour. "Voglio suonare. Ho bisogno di comunicare."
Questa linea di pensiero ha senso se si considera quanto sia centrale l'arte – in varie forme: musica, pittura, fotografia – nella vita quotidiana di Nash.
"Cerco di creare qualcosa ogni giorno, che non è per forza una canzone", dice. "Devo creare, altrimenti mi irrito con me stesso. Devo fare una bella fotografia o un bel quadro o una bella canzone, almeno iniziarla".
E quando si parla di creatività, Nash è stato piuttosto produttivo di recente. L'autunno scorso, dopo aver completato un tour con CSN, ha deciso di comporre dei pezzi insieme a Fontayne.
"Shane e io, lo scorso Ottobre, abbiamo avuto un mese di incredibile ispirazione e abbiamo scritto 20 canzoni", dice Nash. "Così siamo andati in uno studio di Los Angeles e in 8 giorni le abbiamo registrate tutte e 20."
Da sempre uno dei musicisti rock più socialmente attivi, Nash dice che alcune delle nuove canzoni andranno in quella direzione, mentre altre saranno più personali.
"Ho sempre davanti agli occhi la vita", dice. "Le canzoni che ho appena registrato con Shane prendono in esame qualunque cosa, ce n'è una intitolata "Mississippi Burning" a proposito dei tre studenti uccisi nei primi anni 60 per aver sostenuto il diritto a votare della gente di colore, e ce n'è un'altra che forse è tra le mie più personali, intitolata "Myself At Last". E nel mezzo ci sono tutte le altre. Ce n'è una a proposito di Ferguson chiamata "Watch Out for the Wind", un'altra a proposito dei 128 sacerdoti tibetani che si sono immolati bruciandosi chiamata "Burning for the Buddha", che ho scritto con James Raymond. E poi innamorarsi e disinnamorarsi, cose di cui sono abituato a scrivere. Devo scrivere di questo."
L'album è quasi pronto, anche se Nash dice che vorrebbe avere la chitarra di Stephen Stills su un paio di canzoni, nonché la voce di David Crosby su un altro paio, e la chitarra di Neil Young su “Watch Out for the Wind". Il tempo di aggiungere questi ritocchi c'è, perché ha deciso di non far uscire l'album prima dell'anno prossimo. Si intitolerà Now/Then.
"Non voglio pubblicarlo questa estate perché abbiamo già pianificato l'anno intero per noi tre, o magari noi quattro se capita", dice Nash. "Dovevamo ritagliarci uno spazio ma non è stato possibile, per promuovere l'album nel modo giusto. Quindi voglio farlo uscire nella prima metà del 2016, che poi è tra sei, sette mesi, e avere la possibilità di promuoverlo nel modo giusto." 
Nash con "noi quattro" allude ai rumours che volevano CSNY in tour quest'anno. Nel 2014 il gruppo ha rilasciato il box set 1974 che documenta il leggendario tour di quell'estate, quando CSNY hanno fatto una maratona di concerti da tre ore o più, e Nash sembra ottimistico sul fatto che i quattro possano riunirsi quest'anno per promuoverlo con un tour.
Ma qualsiasi possibilità sembra essere svanita l'autunno scorso quando un battibecco è scoppiato tra Crosby e Young, in seguito alla notizia del divorzio tra Neil e Pegi, sua moglie da 37 anni, e del flirt tra Neil e Daryl Hannah. Crosby [...] disse, "sta frequentando una donna che è una pura predatrice velenosa. Si farà del male." [...]
"Neil e io ne abbiamo parlato. È arrabbiato con David", dice Nash. "Gli ha dato l'opportunità di scusarsi [...]."
CSN invece sono sempre molto attivi. Oltre a mantenere l'agenda piena di tour, il trio ha in progetto due album. Uno è un nuovo disco di materiale originale. Nessuna registrazione è ancora stata fatta, ma Nash spera di poter arrivare presto al dunque. Per ora Nash si dedicherà al suo tour, dove potrà variare la setlist secondo il suo volere, sera dopo sera. Pensa di coprire l'arco di tutta la sua carriera, dalle sue prime canzoni con gli Hollies fino alle sue nuove. Dice che adora farlo, quando suona da solo. [...]
"Penso che avere espressioni musicali diverse, in occasioni diverse, sia un bene per tutti noi", dice Nash, facendo notare che anche Crosby e Stills faranno tour solisti questa estate. "Quando siamo insieme io, David e Stephen, è grandioso. O quando siamo insieme io e David. Ma mi piace andare in tour anche da solo. Non devo preoccuparmi della musica degli altri, solo della mia. So di avere un repertorio incredibile di canzoni da cantare, quindi scegliere la setlist è interessante tutte le sere".

Kansas.com, Luglio 2015
traduzione in esclusiva a cura dello staff Rockinfreeworld