NEWS
.

Neil Young & Crazy Horse: Everybody Knows This Is Nowhere (Reprise, 1969)


Everybody Knows This Is Nowhere rappresenta l'esordio del Neil Young che conosciamo in modo più autentico rispetto al precedente Neil Young (1968). Questo perché, con i Crazy Horse appena conosciuti, Young registra di getto le jam-sessions e ne ricava il disco in questione. Grezzo e spontaneo: il "vero" sound della prima formazione rock trainata dal canadese, con Danny Whitten alla seconda chitarra.
I brani, poi, sono storici: qui ci sono "Cinnamon Girl", "Down By The River", "Cowgirl In The Sand" e la title-track, tutti pezzi da concerto, più altri gioiellini semiacustici quali "Running Dry" e "Round And Round". Va anche detto che i Crazy Horse continuarono a incidere dopo l'uscita di questo disco; avremmo potuto avere un "secondo tempo" altrettanto eccezionale (come dimostrano gli estratti in Archives Vol.1).
Album che ha definito lo stile elettrico di Neil Young e che, semplicemente, ha fatto la storia del rock.

Matteo Barbieri, Rockinfreeworld


Everybody Knows This Is Nowhere (Maggio, 1969 Reprise 2282) 
Neil Young & Crazy Horse

Cinnamon Girl [2:58]
Everybody Knows This Is Nowhere [2:26]
Round & Round (It Won't Be Long)* [5:49]
Down By The River [9:13]
The Losing End (When You're On) [4:03]
Running Dry (Requiem For The Rockets)** [5:30]
Cowgirl In The Sand [10:03]

Prodotto da David Briggs and Neil Young
Registrato ai Wally Heider Recording di Hollywood tra gennaio e marzo 1969.

Il Cast
Crazy Horse (#1):
Neil Young: guitar, vocal
Danny Whitten: guitar, vocal
Billy Talbot: bass
Ralph Molina: drums, vocal
Robin Lane: vocal (*)
Bobby Notkoff: violin (**)

Post popolari

Neil Young, il cuore di un hippie - L'intervista del L.A. Times su World Record e Harvest Time

Neil Young from Worst to Best: la classifica di Stereogum

Neil Young: Before & After (Reprise Records, 2023)

Neil Young torna al Roxy: i concerti del 20 e 21 settembre 2023

Chrome Dreams: recensioni internazionali