Featured Posts

Neil Young & Crazy Horse - Colorado

Il ritorno del Cavallo tra le nevi del Colorado. L'ultimo album mescola il grunge di protesta alle ballad intimistiche, regalando momenti di puro incanto.

Neil Young & Stray Gators - Tuscaloosa 1973

Il nuovo live d'archivio è tratto dal tour 1973 con la formazione originale di Harvest. 11 canzoni acustiche ed elettriche, solari e oscure, a cavallo tra il successo e il dolore.

Neil Young Archives

Il sito web ufficiale dove potete rivivere l'intera carriera di Neil Young: canzoni, album, film, inediti, foto, manoscritti, memorabilia, video, radio clips e tanto altro.

mercoledì 28 luglio 2010

Crosby, Stills & Nash: Ristampe DVD


a cura di Salvatore Esposito da www.ilpopolodelblues.com

Da tempo ormai girano voci incontrollate sulla pubblicazione di un DVD relativo al tour del 2002 di Crosby, Stills, Nash & Young, ma fino ad ora non è stato pubblicato ancora niente, nonostante Graham Nash più volte avesse preannunciato un uscita imminente ed invece "per colpa" del perfezionismo di Neil Young, siamo costretti all'attesa. Ma c'è di cosa consolarsi infatti da un mese circa sono disponibili i tre video ufficiali di CSN, ristampati su supporto DVD, con qualità video e sonora a dir poco eccellente, l'unico handicap è la mancanza totale di bonus, che ormai sono uno dei fiori all'occhiello dei DVD musicali. Queste ristampe tuttavia hanno il sapore inedito per coloro i quali avevano tralasciato in passato queste tre VHS, che oltretutto da tempo erano finite anche fuori catalogo. Si tratta di due concerti, uno elettrico, Daylight Again e uno acustico, Acoustic Concert e di un documentario, Long Time Coming, tutti e tre insieme probabilmente verranno racchiusi all'interno di un confanetto celebrativo di prossima uscita che conterrà sempre secondo alcune voci un dvd bonus.

Daylight Again fu pubblicato nel 1983 in videocassetta e documenta il tour relativo all'omonimo disco di CSN del 1982 in cui accompagnati da una eccellente band elettrica i tre ripropongono numerose perle dal loro repertorio storico come Wooden Ships, You Don't Have To Cry, Judy Blue Eyes e Teach Your Children fino alla mitica versione della bealtesiana Blackbird, proposta anche a Woodstock. Non mancano alcune perle dai rispettivi repertori solistici come la sempre verde Love The One You're With di Stills e Wind On The Water dal repertorio di Crosby & Nash e il classico dei Buffalo Springfield For What Is Worth. A colpire però sono i brani delle varie reunion dopo lo scioglimento di CSN&Y ovvero Just A Song Before I Go, Southern Cross e Wasted On The Way, questi tre brani già eccellenti in studio dal vivo si rivitalizzano diventando assolutamente eccellenti suggellati dalla magia delle voci dei tre che si intrecciano si rincorrono e quasi all'unisono regalano grandi emozioni.

Long Time Comin', A Musical and Visual Retrospective" è un esaustivo documentario della durata di sessanta minuti pubblicato nel 1991, diretto e prodotto da Malcolm Leo. In sintesi è un excursus dall'epoca dei Birds, Hollies e Buffalo Springfield fino alla lunga carriera come CSN e CSN&Y, ad accompagnarci in questo viaggio ci sono delle succulente chicche d'archivio come Mr. Tambourine Man (The Byrds), Carrie Anne (The Hollies), For What It's Worth (Buffalo Springfield) e gran parte dei successi dei tre insieme a partire da Long Time Gone fino ai brani di Daylight Again. Da segnalare c'è la presenza di Neil Young in una infuocata Down By The River e una strepitosa resa di Black Queen di Stills.

The Acoustic Concert, è invece datato 1991, rispetto Daylight Again qui i tre sono da soli sul palco e si esibiscono con il solo ausilio di voci e chitarre, ovvero la formula originaria che li ha resi famosi in tutto il mondo. Non c'è che dire, la magia è assoluta. Il repertorio è incentrato soprattuto sul primo disco da dove i tre estraggono tre perle di tutto rispetto Marrakesh Express, Guinnevere e Suite: Judy Blue Eyes, quest'ultima in una versione molto nostalgica. A brillare però sono i brani di Déjà Vu che trovano il vertice in una dolcissima Our House, cantata da Nash al piano che addirittura poco dopo regala anche uno splendido inedito datato 1989 ovvero Try To Find Me. In conclusione una menzione particolare la merita il medley To The Last Whale, che concludeva Wind On The Water, il secondo disco di Crosby & Nash, qui impreziosita dalla presenza di Stills che infonde il suo personale tocco chitarristico al brano.



di Riccardo Bertoncelli da Rolling Stone